Thu02272020

Last update07:16:17 PM GMT

Back operazioni GPG interventi delle guardie NAPOLI:Assalto a bancomat e armadi blindati banche con gru, 8 arresti

NAPOLI:Assalto a bancomat e armadi blindati banche con gru, 8 arresti

Assalto a bancomat e armadi blindati banche con gru, 8 arresti

Napoli, 4 gen. - Rapina, furto, ricettazione e riciclaggio. I primi due reati, aggravati. Sono le contestazioni mosse a 8 indagati dalla procura di Napoli Nord che ha ottenuto dal gip una misura cautelare in carcere. Gli otto erano destinatari di un decreto di fermo emesso il 28 gennaio scorso dopo un'indagine della Squadra mobile di Napoli e Caserta, insieme al commissariato di Aversa e ai carabinieri di Castello di Cisterna. L'inchiesta e' nata dopo un tentato furto aggravato il 22 ottobre scorso ai danni di una filiale dell'Unicredit ad Afragola, nel Napoletano, quando un gruppo composto da quattro persone con il volto coperto da passamontagna ha bloccato le vie di accesso all'istituto con un autobus e una vettura e, servendosi anche di un autocarro con un braccio gru idraulico, ha abbattuto la parete della sede dell'istituto di credito per impadronirsi della cassa di uno sportello Bancomat. Il pronto intervento di una guardia giurata, riuscita a chiamare le forze dell'ordine, ha fatto si' che gruppo desistesse dal suo intento e fuggisse a bordo di un'auto. Intercettazioni telefoniche e ambientali e anche tracce informatiche, oltre alle immagini riprese dei sistemi di videosorveglianza, hanno consentito di individuare e rintracciare le persone che, oltre questa tentata rapina, ne avevano portata a segno una all'Unicredit di Aversa, dove sei degli otto indagati hanno prima tranciato i cavi delle linee telefoniche della zona, poi bloccato le vie d'accesso alla banca, e, sempre con una gru, infranto una vetrata blindata per asportare l'armadio blindato con le cassette di sicurezza con denaro e preziosi per alcuni milioni di euro. La banda ha poi compiuto un furto aggravato ai danni della Banca di Credito Popolare di Acerra il 19 settembre, dove con un camion munito di gru portavano via lo sportello Atm con circa 30mila euro. Nel corso di perquisizioni nelle abitazioni degli indagati, rinvenuti e sequestrati gioielli, orologi, denaro contante ma anche passamontagna, radiotrasmittenti e disturbatori di segnali. In un deposito di Pomigliano d'Arco, poi, che il gruppo utilizzava come sede, sequestrati anche diversi mezzi pesanti che erano stati rubati tra cui un autocarro con gru. Fonte AGI 04 FEB 20