Sun11192017

Last update09:22:47 PM GMT

Back Cronaca Cronaca nazionale Le pecore nere FORLI': Il complice era la guardia giurata: così saccheggiavano il supermercato dell'iper

FORLI': Il complice era la guardia giurata: così saccheggiavano il supermercato dell'iper

  • PDF

Il complice era la guardia giurata: così saccheggiavano il supermercato dell'iper

I due sono comparsi venerdì davanti il Tribunale di Forlì, che ha convalidato gli arresti

09 dicembre 2016

Il loro complice era un addetto alla vigilanza. Una coppia di campani è stata arrestata nel giovedì dell'Immacolata dai Carabinieri della stazione di Ronco dopo aver messo a segno una serie di furti all'Iperconad del centro commerciale Punta di Ferro. Altri due complici, due uomini di 36 e 31 anni sono invece stati denunciati in stato di libertà per l’analogo reato, essendosi resi responsabili nei giorni precedenti di furti commessi utilizzando lo stesso stratagemma.

LA TECNICA - Gli uomini dell'Arma si sono appostati all'interno del supermercato per tutta la giornata. L'attività ha permesso di sorprendere i ladri, lui un 48enne e lei una trentenne, entrambi nullafacenti di origine partenopea, ma residenti nella città mercuriale, mentre tentavano di portare fuori altri articoli, scoprendo il complesso artificio ideato. La coppia, infatti, con la complicità dell’addetto alla sorveglianza, era in possesso delle etichette attestanti l’acquisto in un altro negozio, che applicavano invece su televisori, elettrodomestici e giocattoli con i quali transitavano nelle casse automatiche e dove pagavano solo per piccoli acquisti.

I COMPLICI - Nella circostanza, i militari hanno denunciato in stato di libertà il sorvegliante, un trentenne alle dipendenze di un istituto di vigilanza e preposto all’ingresso del supermercato, resosi loro complice. Altri due uomini di 36 e 31 anni sono invece stati denunciati in stato di libertà per l’analogo reato, essendosi resi responsabili nei giorni precedenti di furti commessi utilizzando lo stesso stratagemma.

LA REFURTIVA - Sono stati recuperati giocattoli e piccoli elettrodomestici per circa 800 euro, già restituiti agli aventi diritto. I militari sono invece già sulle tracce di alcuni televisori che sono stati trafugati dalla banda nei giorni precedenti e che sono stati venduti ad altri individui. Si stima che il valore complessivo della merce asportata ammonti a circa 1500 euro. I due sono comparsi venerdì davanti il Tribunale di Forlì, che ha convalidato gli arresti: a fronte dei termini a difesa richiesti dagli imputati, ha rinviato il processo al 19 gennaio, disponendo l’obbligo di dimora con permanenza in casa dalle 21 alle 7 per l’uomo e l’obbligo di firma alla stazione dei Carabinieri per la donna.“

Fonte: Forlìtoday>>>

VIDEO

i video del Savip.

FOTO

Le foto del Savip.

Sentenze Savip

sentenze del Savip

CCNL

Contratto nazionale.

Blog »

Il Blog del SAVIP