Sat11252017

Last update07:17:34 PM GMT

Back Cronaca Cronaca nazionale Guardie cadute in servizio PIACENZA: La tragica scomparsa di Albertelli, vasto cordoglio a Pontedellolio

PIACENZA: La tragica scomparsa di Albertelli, vasto cordoglio a Pontedellolio

  • PDF

La tragica scomparsa di Albertelli, vasto cordoglio a Pontedellolio

15 settembre 2015

Vasto cordoglio a Pontedellolio, dove la tragica morte di Luigi Albertelli, 55enne guardia giurata dell’Ivri, lascia tutti sgomenti per le circostanze di come sia avvenuta. Albertelli era conosciutissimo in Valnure; viveva a Pontedellolio e lascia tre fratelli e l’anziana madre.

In servizio a Podenzano nella notte tra il 13 e il 14 settembre, Albertelli si stava precipitando a Bettola per raggiungere un negozio dove era scattato l’allarme. Nella sua ultima comunicazione con la centrale operativa avvisa via radio di essere in viaggio: “Sto arrivando sul posto”, dice ai colleghi. Poi più nulla.

All’altezza di Recesio la sua auto è stata inghiottita dal Nure in piena, che con la furia dell’acqua aveva già portato via la sponda e oltre un centinaio di metri di massicciata stradale. La sua auto, distrutta e accartocciata, è stata ritrovata molte ore dopo – ieri verso mezzogiorno – nel greto del Nure all’altezza di Riva di Pontedellolio, travolta da sassi, fango e tronchi. Il corpo di Albertelli, invece, è stato ritrovato nel pomeriggio, a circa 200 metri dall’auto.

La dimostrazione di quanto fosse benvoluto da tutti è avvenuta già ieri, quando tutto il paese e tanti ex colleghi hanno partecipato alle ricerche lungo il Nure. ”Siamo addolorati e stiamo valutando di proclamare il lutto cittadino”, ha dichiarato il sindaco di Pontedellolio Sergio Copelli.

Fonte: liberta.it>>>

 

Morte della guardia giurata nell'alluvione: potrebbe essere aperta un'inchiesta

Il corpo della guardia giurata dell'Ivri Luigi Albertelli è all'obitorio a disposizione della magistratura e l'auto di servizio è stata sequestrata. Sotto la lente, però, ci sono anche gli eventuali rilasci di acqua e le comunicazioni di allerta. Potrebbe presto essere aperta un'inchiesta

14 settembre 2015

Potrebbe presto essere aperta un’inchiesta sulla morte del metronotte Luigi Albertelli e sull’alluvione che ha devastato Valnure, Valtrebbia e Roncaglia. La procura, con il procuratore Salvatore Cappelleri in prima persona e con il sostituto Roberto Fontana, ha seguito da vicino la drammatica giornata, in stretto contatto con le Forze dell’ordine. I magistrati stanno valutando la grande messe di dati che sono arrivati. L’auto dell’Ivri, ritrovata a Riva di Pontedellolio, è stata sequestrata dalla Polstrada e il cadavere del povero metronotte è all’obitorio a disposizione dell’Autorità giudiziaria, anche se per il momento non è stato disposto alcun esame autoptico. La morte dell’automobilista è da mettere in relazione alla tenuta della strada. Se si avvierà una indagine occorrerà capire perché quel tratto di asfalto a Bettola abbia ceduto in modo repentino. Ma l’interesse degli inquirenti potrebbe anche essere attirato dall'eventuale rilascio dell’acqua dal Brugneto e dalle corrette, o meno, comunicazioni di allerta che sono state inviate ai Comuni e ai cittadini.

Fonte: ilpiacenza >>>