Sat11252017

Last update07:17:34 PM GMT

Back Cronaca Cronaca nazionale Guardie cadute in servizio GUIDONIA: SAVIP, TRAGEDIA E ASSURDA MANCANZA CONTROLLI

GUIDONIA: SAVIP, TRAGEDIA E ASSURDA MANCANZA CONTROLLI

  • PDF

GUIDONIA: SAVIP, TRAGEDIA E ASSURDA MANCANZA CONTROLLI (AGI) - Roma, 5 nov. - Savip, il sindacato autonomo della vigilanza privata, in un messaggio "e' vicino alla famiglia della guardia giurata

Luigi Zippo vittima della brutale ferocia e follia umana e richiama ancora una volta l'attenzione delle Autorita' sulla frequenza con cui avvengono simili efferate tragedie. Ferme, infatti, le indagini sull'inquietante episodio, ci sembra davvero assurdo - dice il sindacato - che centinaia di migliaia di italiani, senza alcun periodico controllo sull'idoneita' psicofisica, possano detenere liberamente armi e munizioni". AGI  05 19.23 NOV 07 

GUIDONIA/ SAVIP: SIAMO VICINI A FAMIGLIA LUIGI ZIPPO "Assurdo che si possano detenere armi liberamente" Roma, 5 nov. (Apcom) - Il Savip è vicino alla famiglia della guardia giurata Luigi Zippo, ormai clinicamente morto in seguito alla sparatoria del 'cecchino di Guidonia'. Zippo è stato "vittima della brutale ferocia e follia umana e richiama ancora una volta l'attenzione delle Autorità sulla frequenza con cui avvengono simili efferate tragedie", spiega in una nota il segretario nazionale del Savip Vincenzo del Vicario. "Ferme, infatti, le indagini sull'inquietante episodio - afferma Vicario - ci sembra davvero assurdo che centinaia di migliaia di italiani, senza alcun periodico controllo sull'idoneità psicofisica, possano detenere liberamente armi e munizioni". Apcom 05-NOV-07 18:22 

Omniroma-SPARATORIA GUIDONIA, SAVIP: "VICINI A FAMIGLIA ZIPPO" (OMNIROMA) Roma, 05 nov - Il Savip, si legge in una nota del sindacato, "è vicino alla famiglia della guardia giurata Luigi Zippo vittima della brutale ferocia e follia umana e richiama ancora una volta l'attenzione delle Autorità sulla frequenza con cui avvengono simili efferate tragedie. Ferme, infatti, le indagini sull'inquietante episodio, ci sembra davvero assurdo che centinaia di migliaia di italiani, senza alcun periodico controllo sull'idoneità psicofisica, possano detenere liberamente armi e munizioni". Omniroma 05 nov 07 18.45