Sat09192020

Last update01:53:25 PM GMT

Back operazioni GPG interventi delle guardie ROMA:RAPINA IN BANCA ROMA E DIRETTORE IN OSTAGGIO, 2 ARRESTI PANICO A S.LORENZO.MATERIALE ANARCHICO IN CASA BANDITO,E' ULTRA'

ROMA:RAPINA IN BANCA ROMA E DIRETTORE IN OSTAGGIO, 2 ARRESTI PANICO A S.LORENZO.MATERIALE ANARCHICO IN CASA BANDITO,E' ULTRA'

ANSA (di Lorenzo Attianese) (ANSA) - ROMA, 28 MAR - Una rapina culminata in una fuga ad alta tensione, con il direttore di una banca in ostaggio e scudo umano grazie ad una pistola puntata alla tempia. Ma ancora una volta sullo sfondo serpeggiano le ideologie eversive di uno dei malviventi. Scene da film poliziesco nel quartiere di San Lorenzo a Roma. Trenta minuti di paura, prima che i due malviventi, Rocco Gallo di 42 anni e Danilo Galloni di 30 entrambi con precedenti, venissero arrestati dalla polizia. Durante le perquisizioni nelle loro abitazioni sono state trovate altre due pistole, coltelli e spada. A casa di Galloni, un ultras della Roma gia' sottoposto a sorveglianza vigilata, e' stato trovato anche materiale anarchico. Solo un mese fa un'altra rapina nel centro di Roma e' finita nel sangue, con la morte di uno dei malviventi, l'ex-brigatista Giorgio Frau, colpito durante un conflitto a fuoco con le guardie giurate. Questa mattina, invece, il panico e' cominciato intorno alle 10.30, con l'irruzione dei due rapinatori all'interno della filiale Unipol, in viale di Porta Tiburtina. Nella banca c'erano meno di una decina di persone, ma per i rapinatori, armati di una pistola con il colpo in canna e camuffati con parrucche e sciarpe, e' stato difficile portare via il bottino. Le casseforti erano temporizzate e il direttore e' stato costretto ad effettuare un prelievo da un conto, poi sono stati portati via i soldi dalle casse. Il tempo passava e ormai gli agenti del commissariato San Lorenzo erano all'esterno della banca e avevano accerchiato l'edificio. Dopo venticinque minuti i rapinatori sono usciti con un bottino di 2.500 euro, ma trovandosi di fronte agli agenti che intimavano le mani in alto. I malviventi sono tornati indietro, ma uno di loro e' rientrato in banca puntando la pistola contro il direttore e dopo averlo minacciato lo ha preso in ostaggio. Poi e' uscito fuori facendosi scudo con la vittima e ha cominciato una breve fuga in strada per circa duecento metri. Ha tentato invano prima di prendere l'auto ad un automobilista e poi di salire su un mezzo Ama aggredendo un'operatore. In un attimo di distrazione gli agenti sono riusciti a liberare l'ostaggio ed in seguito a bloccare e disarmare il rapinatore. L'altro rapinatore, barricatosi in banca, era gia' in manette. L'uomo, Rocco Gallo, di 42 anni, e' stato poi arrestato dagli agenti assieme al suo complice Danilo Galloni, di 30 anni. Subito dopo gli arresti, l'ostaggio e' stato soccorso in ospedale per alcune escoriazioni dopo essere caduto mentre veniva strattonato in strada dal rapinatore che lo trascinava. ''Mi puntava la pistola alla tempia, poi quando siamo usciti fuori dalla banca, alternava il movimento della mano - ha poi spiegato agli agenti il direttore preso in ostaggio - la puntava contro di me e contro gli agenti. Sono riuscito a perdere tempo e a trattenere i rapinatori all'interno della banca per oltre venti minuti''. ANSA 28-MAR-13 19:40