Sun07222018

Last update06:24:28 PM GMT

Back operazioni GPG operazioni delle guardie giurate Manifestazioni e proteste REGGIO CALABRIA:BOMBA PG REGGIO:AVVOCATO NERI,PRIME INDAGINI SONO UNA BUFALA LEGALE MAGISTRATO ANNUNCIA AZIONI GIUDIZIARIE IN TUTTE LE SEDI

REGGIO CALABRIA:BOMBA PG REGGIO:AVVOCATO NERI,PRIME INDAGINI SONO UNA BUFALA LEGALE MAGISTRATO ANNUNCIA AZIONI GIUDIZIARIE IN TUTTE LE SEDI

''A distanza di poco piu' di un anno posso rendere pubblica la mia opinione in ordine a tutte le ipotesi, a suo tempo formulate, nella ricerca della causale degli attentati agli Uffici di Procura generale ed all'abitazione del procuratore generale di Reggio Calabria, dott. Salvatore Di Landro''.

 

E' uno dei passaggi delle dichiarazioni dell'avv. Lorenzo Gatto, che, tra gli altri, e' legale di fiducia dell'ex sostituto procuratore generale della Repubblica, Francesco Neri, trasferito lo scorso anno dal Csm alla Corte d'Appello di Roma per 'motivi di incompatibilita' ambientale'. ''Gli ultimi arresti dei componenti della cosca Lo Giudice - ha detto ancora Lorenzo Gatto - dimostrano che l'esito iniziale delle indagini che riconducevano i motivi dell'attentato del 3 gennaio 2010 agli uffici della Procura generale alla sostituzione del dott. Neri con l'avvocato generale dello Stato, dott. Franco Scuderi, nel processo d'Appello per l'assassinio della guardia giurata Luigi Rende, si sono rivelati un'autentica bufala''. In quel processo, l'avv. Gatto difendeva uno degli imputati, Marco Marino, condannato all'ergastolo. Il legale, inoltre, ha espresso ''stupore per come il Procuratore generale, dott. Di Landro, abbia potuto riferire che l'unica causale degli attentati attendibile, fosse da ricondurre a vicende legate al processo Rende''. L'avv. Gatto, di seguito, ha reso noto che ''chi con le sue dichiarazioni, siano esse pubblici ufficiali o magistrati, ha recato grave nocumento alla mia persona ed al dott. Francesco Neri, ne rispondera' dinanzi alle sedi giudiziarie competenti compreso il Consiglio superiore della magistratura''. Lorenzo Gatto, infine, ha reso noto che ''i contenuti di un colloquio riguardanti le presunte motivazioni degli attentati tra una collega, l'avv. Giulia Dieni, ed il Procuratore generale, dott. Di Landro, rese pubbliche dallo stesso magistrato, sono state smentite dall'avv. Giulia Dieni dinanzi ai pubblici ministeri di Catanzaro, competenti delle indagini''. Lorenzo Gatto, inoltre, ha affermato che ''finora io ed il mio assistito, il dott. Franco Neri, siamo rimasti in religioso silenzio'', definendo ''dichiarazioni avventate alcune affermazioni del dott. Di Landro, forse indotto in errore da false informazioni, che si sono pero' abbattute pesantemente sulla vita professionale del sottoscritto e sulla carriera del dott. Neri, nei confronti del quale, e' bene ricordarlo, per queste vicende, pende un provvedimento disciplinare dinanzi al Csm. E' quindi necessario - ha concluso Gatto - che le indagini in corso illuminino ogni d'ombra intorno a questa vicenda affinche' la verita' emerga in tutte le sue parti''.

 

Fonte ANSA 20-APR-11

VIDEO

i video del Savip.

FOTO

Le foto del Savip.

Sentenze Savip

sentenze del Savip

CCNL

Contratto nazionale.

Blog »

Il Blog del SAVIP