ROMA:Decr. Interministeriale 27 aprile 2006, pubblicato su G.U. n. 108 dell’11 maggio 2006.

Signor Ministro del Lavoro,

come nelle migliori tradizioni le più “ignobili pastette” si confezionano “in articulo mortis”. La considerazione sorge spontanea nel leggere il teratologico Decreto Interministeriale 27 aprile 2006, che si allega alla presente, con il quale il Governo Berlusconi, nel 2006, in fretta e furia ha voluto fare un regalo agli Istituti di Vigilanza privata.

 

È un Decreto, però, davvero lucroso per i titolari degli Istituti, in quanto, nonostante la sua lettera non lo dica, viene usato, nell’inerzia delle Autorità di Pubblica Sicurezza, per giustificare ogni possibile nefandezza nella gestione del lavoro ordinario e straordinario delle Guardie giurate e, segnatamente, di quelle chiamate ad assolvere i servizi più gravosi. Con conseguente riduzione dei posti di lavoro nel settore.